08 Dicembre 2019

Natale 2019: XIX Edizione

LA NATIVITÀ AL CENTRO DEL MONDO - TUTTI FIGLI DI DIO
Gesù, prima di essere immolato sulla croce, per liberarci dalla schiavitù della morte e del peccato, ha percorso le strade della Palestina per portare agli uomini del tempo la Parola di Dio.
Presepe Artistico di Cigoli XIX EDIZIONE
Il presepe artistico di Cigoli coniuga la ricerca estrema del dettaglio con l’alta tecnologia, in una realizzazione paesaggistica di “tipo palestinese”; per questo motivo è stato definito come il Presepe tecnologico più grande della Toscana.
L’edizione 2019, vedrà un paesaggio rinnovato e con una completa e diversa disposizione dei luoghi salienti della vita di Gesù.
Il tema dell’edizione 2019 sarà: "Le strade di Gesù”, poiché Gesù, prima di essere immolato sulla croce, per liberarci dalla schiavitù della morte e del peccato, ha percorso le strade della Palestina per portare agli uomini del tempo la Parola di Dio.
All’inizio del suo percorso, in parte all’esterno anche se protetto, il visitatore troverà alcuni elementi tipici della Cristianità, anche locale, per poi entrare nel percorso vero con la rappresentazione dell’annunciazione di Nazaret per poi trovarsi davanti la grande città, Gerusalemme, ricca e suntuosa. Successivamente, attraversato un arco ci avviciniamo a Betlemme, città povera, dove dominano scene di vita quotidiana, di gente umile dedita al lavoro, per poi arrivare alla grotta della Natività passando al suo interno. Infine il deserto con i suoi beduini e le loro tende. La rappresentazione si sviluppa su circa 100 metri quadrati immersi nelle atmosfere della Terra Santa di 2000 anni fa; e il visitatore diviene il pellegrino lungo la strada tracciata dal Signore, nella quale può ritrovare una serie di rappresentazioni artistico-meccaniche spettacolari associata ad effetti luce, sonori, olfattivi e scenografici molto suggestivi. Per questo viene anche definito il “Presepe Sensoriale”, perché appaga la vista, con lo studio ricercato dei cicli giorno-notte, lo splendore dei tramonti e dei cieli stellati e lo splendido percorso all’interno delle principali città della vita di Gesù; appaga l’olfatto, perché è possibile immergersi nei profumi tipici della Palestina; appaga l’udito attraverso i suoni campestri della vita quotidiana di Betlemme e dello scorrere silente del fiume Giordano e appaga anche il tatto, attraverso la sabbia del deserto e della roccia tipica della regione. Il tutto realizzato con particolare cura dei dettagli e contornato da una spettacolare vitalità resa da numerosi personaggi in movimento.
Anche l’edizione 2018 come le sue precedenti, nell’arco di un mese di apertura ha visto oltre 30000 presenze provenienti da ogni parte d’Italia.
In concomitanza del presepe sarà allestito un mercatino di solidarietà il cui ricavato sarà interamente devoluto per proseguire con l'avanzamento del Progetto "SOPHIA" riguardante la costruzione di un villaggio scolastico in India seguito e diretto da Don Antony Kollamparampil, sacerdote indiano spesso presente nella nostra Parrocchia e per contribuire ai progetti natalizi della Diocesi di San Miniato “Un natale di carità”.

Per informazioni e prenotazioni visite collettive con pullman:
Tel. 347 2634642 Fax 0571 49442
presepe@madrebimbicigoli.it
www.madrebimbicigoli.it
www.terredipresepi.blogspot.it
su Facebook @presepeartisticocigoli

INAUGURAZIONE IL 6 DICEMBRE 2019 ORE 21:15

Il presepe è aperto dal 7 Dicembre 2019 al 12 Gennaio 2020
orario 9:30-12:30 e 14:30-19:30 tutti i giorni compresi i festivi.


Come arrivare:
Strada Grande Comunicazione FI-PI-LI, uscita San Miniato, Direzione Pontedera, dopo 1.5 km seguire l'indicazione a sinistra per Cigoli (800 metri di salita fino all'arrivo).



8° CONCORSO PRESEPINI ARTISTICI


Il Concorso Presepini Artistici a Cigoli ebbe inizio nel 2012 su proposta di Don Giampiero Taddei e del dott. Andrea Ferreri.
Fu dato incarico a Lorenzo Terreni, pittore ed ex-insegnante elementare, che elaborò un Regolamento di Concorso, riservato alle Scuole dell’Infanzia e alle Primarie del territorio.
Nel frattempo il Signor Gioacchino Barletta, titolare del Ricamificio Barletta di S.Miniato Basso, dichiarò la sua disponibilità per una generosa cifra quale Monte Premi del Concorso.
Nel Regolamento erano enunciate le norme per l’allestimento di un Presepino che avrebbero realizzato gli alunni su una piattaforma rigida di 100 x 80 cm ( ridotta nelle recenti edizioni a 60 x 80 cm) idonea ad ospitare i vari elementi della composizione.
Era concessa ai partecipanti la totale libertà di scelta di materiali e tecniche espressive, pur nel rispetto della tradizione cristiana.
La proposta di questo Concorso trovò l’adesione entusiastica di numerose classi delle scuole Primarie e dell’Infanzia del territorio che fin dai primi anni hanno riempito la Chiesa di S.Rocco, scelta come sede espositiva.
I visitatori dell’Esposizione dei Presepini, sempre numerosi ed attenti lettori dei messaggi espressi, hanno potuto in questi anni apprezzare e condividere le stupende realizzazioni artistiche, ricche di materiali e tecniche originali e dei messaggi di carattere religioso e spesso anche sociale.
I docenti, aderenti al Concorso, hanno sempre partecipato con grande impegno elaborando ogni volta contenuti espressivi e procedure didattiche particolari ed interessanti e confermando la loro capacità di coinvolgere intere classi ad un unico progetto.
Le date di esposizione nella Chiesa di S.Rocco hanno coinciso sempre con l’apertura del grande Presepe Artistico del Santuario realizzato da tanti anni dal gruppo Giovani Presepisti costituitosi a tale scopo.
In questi anni numerose scuole hanno accompagnato gli alunni, con pullman e e pulmini scolastici, alla visita del Grande Presepe Artistico del Santuario e alla Mostra dei Presepini manifestando gradimenti ed apprezzamenti delle iniziative ed in particolare da segnalare la consueta e ansiosa ricerca, da parte dei bambini, del Presepino da loro realizzato in classe con commenti ed aneddoti simpaticissimi.
Una Giuria, nominata ogni anno dal Comitato Organizzatore, ha sempre provveduto alla stesura di una classifica di merito, oltre al Vincitore Assoluto, valutando attentamente l’originalità , la composizione cromatica, il messaggio espresso, e soprattutto l’intervento manuale dell’alunno nell'esecuzione dell’opera.

Con questa 8° Edizione la Valutazione dei Presepini ha subito alcune modifiche, infatti ogni Presepino verrà giudicato da:

Una GIURIA POPOLARE
Ad ogni visitatore del Grande Presepe Artistico verrà consegnato un TAGLIANDO-
VOTO, che dopo aver visitato la Mostra dei Presepini Artistici nella Chiesa di
S.Rocco, provvederà a votare il numero del Presepino più bello e depositarlo nella
Apposita urna.

Una GIURIA ARTISTICA
Questa Giuria, nominata dalla Direzione, esprimerà il proprio giudizio valutando,
oltre alle qualità artistiche, anche i procedimenti didattici adottati e il livello di
partecipazione manuale e progettuale degli alunni.

I voti, espressi dalla Giuria Popolare e dalla Giuria Artistica, opportunamente cumulati, andranno a determinare
una CLASSIFICA dei Vincitori della SCUOLA INFANZIA
e
una CLASSIFICA dei Vincitori della Scuola PRIMARIA
per un totale di 20 PREMI !

Considerando che dal 11° al 40° Presepino spetta un PREMIO DI PARTECIPAZIONE di 50 euro, il Monte Premi complessivo supera i 3.000 euro !

Ai Primi di Gennaio, ogni anno, nel Santuario viene effettuata la PREMIAZIONE, alla presenza del Vescovo di S.Miniato, del Sindaco, di autorità locali, dello sponsor Gioacchino Barletta, con una cerimonia presieduta da Don Giampero Taddei e condotta da Lorenzo Terreni, coadiuvato dal gruppo Giovani Presepisti e dal dott. Andrea Ferreri.

Ogni anno il Comitato Organizzatore rivolge un caloroso ringraziamento a Gioacchino Barletta per il suo generoso contributo , alla FB INNOTECH s.r.l. e al Ricamificio Barletta srl di S.Miniato Basso.



Ricamificio BARLETTA s.r.l.
FB INNOTECH s.r.l.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]