19 Novembre 2017

Eventi collaterali

Francigena Melody Road : Il Festival Europeo della via Francigena

Il Festival Europeo della via Francigena, "Francigena Melody Road", fa tappa il 14 Luglio al Santuario di Cigoli, per onorare la Madre dei Bimbi.
Il festival musicale nasce con l'intento di promuovere nel mondo il percorso entusiasmante della via Francigena, attraverso eventi musicali di elevato spessore in alcuni suggestivi luoghi posti lungo il tratto toscano della pi famosa strada dei pellegrini al mondo.
Il sagrato del Santuario della Madonna dei Bambini, ha gi ospitato in passato artisti del calibro di Roberto Cacciapaglia, Danilo Rea e Rita Marcotulli.


Sito ufficiale del "Francigena Melody Road"
Sito ufficiale della "Via Francigena"
MARTEDI' 14 LUGLIO 2014 ore 21:15
Note biografiche

Per saperne di pi su Arturo Stalteri: Arturo Stalteri Biography
IL SANTUARIO DI CIGOLI E LA VIA FRANCIGENA


La Francigena fu una via di comunicazione determinante per l’unit culturale europea nel Medio Evo, su cui transitarono persone e merci, ma anche conoscenze ed esperienze, con la lentezza e la profondit proprie di chi si muove a piedi. Un ritmo, quello dei propri passi, che consente anche ai moderni pellegrini una migliore comprensione del territorio, della storia, delle genti; del passato e del presente. Il viaggio si trasforma in una graduale immersione nelle radici della nostra cultura, in cui lasciare che le impercettibili modifiche del paesaggio, le piccole e grandi opere d’arte, le poche persone che incontriamo lungo la Via, ci trasmettano il loro messaggio. Che possiamo assimilare passo dopo passo, con calma, per comprenderne l’essenza.
Lontani dal bombardamento mediatico che caratterizza ogni nostra giornata, e che non ci consente di comprendere una notizia prima che arrivi la successiva, i ritmi e gli spazi dilatati del cammino francigeno cambiano la nostra percezione del mondo, riportandoci a una visione medioevale di ci che ci circonda. Dobbiamo affrontare problemi pratici come la fame, la sete, il caldo e il freddo, la paura del buio in un bosco sul far della sera, o di un cane che c’insegue lungo il sentiero. Problemi antichi che ci faranno comprendere antiche soluzioni: la localizzazione dei villaggi, la loro struttura, la distanza tra un villaggio e l’altro, che spesso rispondevano alle esigenze dei viandanti e alle opportunit offerte dalla Via.
La Via Francigena anche un viaggio trasversale attraverso il territorio italiano, un interessante allineamento di realt geografiche, produttive, sociali completamente diverse. Il paesaggio muta senza soluzione di continuit: dai pascoli valdostani alla pianura industriale e agricola piemontese; dal Grande Fiume alle dolci colline emiliane; dall’asprezza della Toscana settentrionale alla dolcezza delle crete senesi, all'incanto dei laghi vulcanici del Lazio. E con il paesaggio mutano i mestieri, le persone, il tessuto sociale, la densit abitativa: si passa dallo spopolamento delle vallate alpine e appenniniche al sovraffollamento delle borgate romane, viaggiando attraverso la provincia italiana, nelle sue varie declinazioni.
Un percorso straordinariamente bello, inaspettatamente nuovo e originale anche per chi gi conosce i luoghi attraversati. Cambia il punto di vista, cambia il ritmo. Molti di noi conoscono Siena, o San Gimignano, o almeno pensano di conoscerli: in realt solo attraversandoli sulla direttrice della Francigena ci rendiamo conto di quanto la Strada abbia influenzato il tessuto urbano dei villaggi che spesso si sviluppano in lunghezza, e allineano sulla Via le principali chiese e i palazzi pi belli. Forse conosciamo molti tra i capolavori del Romanico che popolano la Francigena, ma nel nostro viaggio li incontriamo uno dopo l’altro, comprendendo appieno l’importanza di questo itinerario, e l’influenza che ebbe sullo sviluppo religioso e artistico di un’epoca.


Fonte: www.viefrancigene.org
Il percorso della via Francigena in Toscana
ESTEMPORANEA DI DISEGNO: I COLORI NELLA VITA DI MARIA MADRE NOSTRA
Locandina dell'evento
In occasione delle festivit del 13-21 Luglio, il Gruppo Scout di Cigoli organizza il 12 Luglio, una estemporanea di disegno aperta ai bambini e ai ragazzi di tutte le et.
Metteremo in piazza della chiesa un grande rotolo di carta dove ognuno trover il suo spazioper disegnare con varie tecniche:
pennarelli, matite, pastelli a cera, collage, tempere, colori a dita e acquarelli.
Tutto il materiale sar messo a disposizione dal gruppo Scout. Accorrete numerosi perch vi attenderanno........

MERENDA, COLORI E TANTO, TANTO DIVERTIMENTO! NON MANCARE!

...dalle ore 17.00 - Chiesa di Cigoli...

LO SPETTACOLO DI BURATTINI PER GRANDI E PICCINI a cura del Gruppo Scout
Il Gruppo Scout di Cigoli il 13 Luglio, giorno di apertura dei festeggiamenti in onore della Madre dei Bimbi, lieta di presentare uno spettacolo unico di burattini per il pubblico dei pi piccoli ma anche dei grandicelli!

Per l'anno 2014 verr presentato

"BIANCANEVE E I SETTE NANI"

ispirato al celebre film di Walt Disney.


DOMENICA 13 LUGLIO ALLE 21.00 DIRETTAMENTE SULLA PIAZZA DELLA CHIESA

LA FIERA DI BENEFICENZA
Anche questo anno il Gruppo Scout Cigoli ha il piacere di presentarvi

"La Fiera di beneficenza"
.
Moltissimi e ricchissimi sono i premi in palio: si pesca un numerino e i ragazzi del Gruppo Scout vi consegneranno il premio che vi spetta. Si vince sempre!

Potete trovarla nel salone parrocchiale adiacente al Santuario della Madre dei Bimbi, tutte le sere dal 13 al 21 Luglio dalle 21:00 alle 23:00.
E il giorno del 21 Luglio siamo aperti tutto il giorno!!!


La nostra Fiera di Beneficenza

Santuario Madre dei Bimbi Cigoli
via Fiume 45, Piazza della Chiesa 56028 - San miniato (Pisa)
P.I. 91001790509
Tel. 0571485061 Tel. 3396688002 Fax 0571485061
rettore_santuario@madrebimbicigoli.it